Leggi:

Cronaca

Rischia di morire a 8 mesi. Lo salvano i medici pediatrici del Cannizzaro

L'intervento salvavita è stata un tracheotomia. Il piccolo aveva ingerito un pezzo di plastica che ne stava compromettendo la respirazione

di Redazione -





Ha rischiato di morire soffocato a 8 mesi ma grazie al tempestivo intervento dei medici dell’ospedale Cannizzaro di Catania il piccolo Mattia ha potuto trascorrere le feste con mamma e papà. L’incubo per una giovane coppia è cominciato una mattina di fine novembre quando il bimbo ha afferrato e messo in bocca un pezzetto di plastica di un giochino lacerato dal cane. Inutile il tentativo della mamma di estrarlo: Mattia lo inghiotte e comincia a respirare male. E inutili si erano rivelate anche le manovre di disostruzione che la donna ha provato a effettuare. A Canalicchio, il popoloso quartiere dove abita, è scesa in strada, ha fermato un automobilista che ha portato mamma e figlio al pronto soccorso pediatricodell’ospedale Cannizzaro. I sanitari hanno immediatamente inquadrato il problema e i medici, con il coordinamento di Antonella Di Stefano, direttore della Pediatria, hanno prima ventilato il bambino attraverso unpiccolissimo pertugio sufficiente a insufflare senza però riuscire a tirarlo fuori dall’angosciosa situazione, C’è cosi voluta una tracheotomia (l’incisione della trachea per creare un’apertura) e poi, per via laringoscopica, il corpo estraneo è staro definitivamente rimosso. Dopo qualche giorno di ricovero, il piccolo è potuto tornare a casa e trascorrere serenamente i giorni di festa.