Leggi:

Cronaca

Raid continui per estorsione. Denuncia di un imprenditore a Palermo

L'uomo continua ad avere fiducia nella giustizia ma la situazione è grave. Tutto vicino al Villaggio Santa Rosalia

di Redazione -





Cinque furti in cinque mesi contro un imprenditore che ha denunciato come i raid siano legati a un tentativo di estorsione. L’ultimo raid nella notte fra il 29 e il 30 dicembre scorsi nel cantiere di via Gustavo Roccella al Villaggio Santa Rosalia nel capoluogo siciliano. Sono stati portati via per l’ennesima volta ponteggi e utensili. Ancora più grave il fatto che non appena sono arrivati i carabinieri per l’intervento, sono stati esplosi numerosi giochi d’artificio nel vicino rione Medaglie d’Oro. Sconfortata la testimonianza dell’iomprenditore che però non molla: “Sono stato sempre indesiderato sin da quando ho impiantato il cantiere. Me lo hanno fatto capire in ogni modo. Ogni mese un furto. Ma ho fiducia nel lavoro dei carabinieri e della magistratura