Leggi:

Cronaca

Operazione contro le baby gang in quattordici province. Polizia in azione anche a Catania e Palermo

L'azione degli agenti, scompone piccole organizzazioni di criminali. Fondamentale il monitoraggio dei social

di Redazione -





Ci sono anche Catania e Palermo, fra le aree colpite da una vasta operazione della Polizia di Stato, in diverse province (video nell’apposita sezione). Impiegati oltre 500 operatori coordinati dal Servizio Centrale Operativo di 14 province: Catani e Palermo, appunto, e poi Arezzo, Bari, Genova, Milano, Modena, Napoli, Padova, Pescara, Reggio-Emilia, Rovigo, Salerno e Verona, teatro di episodi delittuosi per mano di gruppi criminali giovanili. Investigazioni e monitoraggi di alcuni social, hanno prodotto la conoscenza e poi il contrasto all’azione delle baby gang e di street bullying. A supporto degli Uffici investigativi hanno operato 135 equipaggi dei Reparti Prevenzione Crimine e unità cinofile. Una quarantina di persone, di cui circa il 25% minorenni, sono state tratte in arresto e ne sono state denunciate circa 70, un terzo minorenni. Sono state sequestrate pistole, armi da taglio e tirapugni nonché centinaia di dosi di droga, alcune delle quali nei pressi di un istituto scolastico, e diverse somme di denaro per un totale di circa 10.000 euro, perlopiù provenienti dallo spaccio. Gli interventi hanno riguardato soprattutto aree di aggregazione giovanile e in contesti contigui al mondo dei trapper