Leggi:

Sport

Il Palermo attende la Sampdoria ed è già corsa al biglietto

di Redazione -





di FLAVIA ROMANI
Si è chiuso nella serata di venerdì un impervio girone di ritorno della regular season del campionato di Serie B di calcio.
Un’ultima giornata che ha dato altri verdetti: il passaggio del Como in Serie A (che ha raggiunto il Parma già promosso), la retrocessione diretta dell’Ascoli (insieme alle già retrocesse Lecco e Feralpisalò) ed ha anche decretato chi si giocherà nelle prossime settimane la permanenza nella cadetteria – Bari e Ternana – e chi invece si addentrerà nella lotteria dei play off. Tra queste ultime ci sarà anche il Palermo che, grazie alla vittoria in casa del Sudtirol, è risucito a confermare il sesto posto in classifica.
Una vittoria che è arrivata dopo mesi di sofferenze, visto che i rosanero non vincevano dal 10 marzo scorso, quando i siciliani avevano battuto il Lecco per 1 a 0. E così al Druso, il tecnico Mignani ha messo a tabellino la sua prima vittoria dall’arrivo sulla panchina dopo l’esonero di Corini.
Un girone di ritorno che non può definirsi di certo brillante, anzi. Il girone ha fatto registrare ben otto punti in meno rispetto a quello di andata (da 32 a 24) e fatto peggiorare la difesa palermitana, che è scesa in classifica tra le peggiori, con le aquile che hanno incassato ben 30 goal. Ma ora il Palermo avrà la possibilità di riscattarsi con il mini torneo dei play off, che per i rosanero inizieranno subito.
Infatti, gli spareggi per la massima serie inizieranno con le “peggiori” classificate e quindi dalla quinta all’ottava, mentre la terza e la quarta (Venezia e Cremonese) attenderanno i verdetti del primo turno. I ragazzi di Mignani, da sesti, incontreranno la Sampdoria di Pirlo, mentre l’altro match si giocherà tra la quinta classificata, il Catanzaro e l’ottava classificata, il Brescia. L’appuntamento per la partita secca contro i liguri è per il prossimo venerdì, 17 maggio.
Tra una manciata di giorni al Renzo Barbera si tornerà in campo alle 20.30 e già dal weekend è partita la corsa all’acquisto del biglietto: nessuno vuole perdersi il match.
Alle ore 13 di sabato 11 maggio, è partita la vendita dei tagliandi ed è stato un vero e proprio “assalto” al sito di Vivaticket, con code per gli utenti che hanno dovuto aspettare diversi minuti prima di acquistare il tagliando.
La vendita dei biglietti per Palermo-Sampdoria è divisa in due fasi: la prima fase prevede un periodo di prelazione riservato solo agli abbonati della stagione 2023/24 e ogni abbonato potrà acquistare liberamente il biglietto per sé e per un’altra persona a tariffa speciale ed in qualsiasi settore dello stadio fino alle ore 23:59 di oggi, lunedì 13 maggio.
La seconda fase, invece, partita alle ore di 13 di martedì 14 maggio e sarà consentita la vendita libera.
Moltissimi tifosi, di questi gran parte degli oltre 12mila abbonati, sono già, dunque, andati all’assalto del sito Vivaticket per accaparrarsi il biglietto per il match di venerdì, perché nessuno vorrà mancare. Il calore del pubblico sarà una delle maggiori spinte per i ragazzi di Corini che, con il vantaggio del settimo posto sul settimo, potranno godere del calore del pubblico di casa per poter sognare quello che sarebbe il miracolo della stagione: la Serie A.