Leggi:

Cronaca

Controlli ai cantieri di Aci Bonaccorsi. In uno, c’era un noto pregiudicato mafioso

Una villetta completamente abusiva, fatta da due immobili in pietra lavica

di Redazione -





Prodduce risultati una serie di controlli dei carabinieri, a cantieri edili nel territorio di Aci Bonaccorsi. Durante l’accesso in una di queste aree, in una traversa di via Barbagalli, zona residenziale non lontana dal centro del paese, scoperta una villetta, a costruzione quasi ultimata, completamente abusiva, proprietà di un avvocato del posto. Si tratta di due immobili di circa 60 mq ciascuno, ben rifiniti, con muratura in pietra lavica, utilizzata anche per il muro a secco di cinta. Il cantiere, con 3 operai impiegati in nero, era gestito da un noto pregiudicato mafioso locale, sorpreso, proprio sul cantiere, con tutte le chiavi per entrare nella villa. L’uomo, era finito in manette, in passato, perchè ritenuto uno degli esponenti di maggior spessore del ‘clan Laudani. Gli erano già stati seqeustrati diversi immobili, per un valore di circa 2 milioni di euro