Leggi:

Attualità

Sei mesi d’attesa per un nodulo urgente. Denuncia in procura a Ragusa

Il paziente ha deciso di presentare un esposto. Aveva prenotato a settembre per un esame urgente. Glielo hanno fissato a marzo prossimo

di Redazione -





Un nodulo mammario in una situazione generale non ottimale, complicata da una grave cardiopatia, dal diabete e dall’insufficienza renale cronica. A Ragusa, un medico curante prescrive l’esame per verificare la natura del nodulo richiedendo in ricetta che l’esame venga effettuato entro 10 giorni ma l’esame in “chirurgia generale, con primo accesso senologico” prenotato il 13 settembre scorso, viene fissato per il prossimo l’11 marzo. Siamo nel 2023 che sta finendo ed accade a Ragusa. Ed è per questo che il paziente ha deciso di presentare un esposto alla Procura della Repubblica. Il caso e’ stato segnalato dal ‘Comitato Civico Articolo 32’. “La Repubblica – scrive il comitato – tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettivita’ e garantisce cure gratuite agli indigenti“.