Leggi:

Attualità

Oggi a Siracusa lo sciopero di Cgil e Uil

Criticata la politica economica della finanziaria, definendola antimeridionalista

di Redazione -




E’ stata Siracusa la città scelta per lo sciopero nazionale indetto da Uil e Cgil. Migliaia di persone, tra lavoratori, pensionati e studenti, se sono radunate a piazzale Marconi e si stanno dirigendo verso piazza Archimede, dove si concluderà la manifestazione. Il segretario della Cgil Siracusa, Roberto Alosi, ha dichiarato: “Non c’è una sola ragione per cui oggi non si deve scioperare”. Ha criticato la politica economica della finanziaria, definendola antimeridionalista, e ha evidenziato la mancanza di risorse per la sanità, le pensioni e l’istruzione. Alosi ha sottolineato la diffusa precarietà e la mancanza di prospettive per i giovani. Ha dichiarato che la manifestazione punta a mettere al centro la dignità delle persone, i salari, la fiducia e la libertà, contrastando chi tenta di limitare tali valori.