Leggi:

Attualità

La Uil ricorda Mico Geraci, il sindacalista ucciso dalla mafia 25 anni fa

Durante la tavola rotonda, si è riflettuto sul significato e sull'importanza della legalità nell'ambito lavorativo

di Redazione -




La Uil ha commemorato Mico Geraci, sindacalista tragicamente ucciso dalla mafia a Caccamo, venticinque anni fa, attraverso una tavola rotonda dal titolo “Il valore della legalità nel mondo del lavoro”. All’evento era presente il segretario nazionale della Uil, Pierpaolo Bombardieri.

La tavola rotonda

Durante la tavola rotonda, si è riflettuto sul significato e sull’importanza della legalità nell’ambito lavorativo, evidenziando il coraggio e l’impegno di Mico Geraci nella lotta contro le infiltrazioni mafiose nel sindacato. Il ricordo di Geraci è servito da ispirazione per riaffermare l’impegno della Uil nel promuovere un ambiente di lavoro sano, giusto e libero da influenze criminali. La partecipazione del segretario nazionale Pierpaolo Bombardieri ha sottolineato l’unità e la determinazione del sindacato nel perseguire valori etici e legali nel mondo del lavoro, rendendo omaggio a chi ha sacrificato la propria vita per la causa. La commemorazione di Mico Geraci è stata un momento significativo per ribadire la condanna contro qualsiasi forma di criminalità e per promuovere la legalità come pilastro fondamentale nella tutela dei diritti dei lavoratori