Leggi:

Attualità

La Regione ci ripensi e non dimezzi il finanziamento per Agrigento 2025

Per i sindacati e la chiesa, è inaccettabile una marcia indietro nello stanziamento del governo che dimezza dai 10 milioni previsti a 5 milioni

di Redazione -





E’ inaccettabile questa marcia indietro rispetto allo stanziamento del governo regionale nei confronti di Agrigento per l’anno 2025 che dimezza il finanziamento dai 10 milioni previsti a 5 milioni“. Presa di posizione dei segretari provinciali di Cgil e Uil, Alfonso Buscemi e Gero Acquisto, insieme a don Mario Sorce dell’ufficio pastorale e del lavoro della diocesi. “Si tratta – aggiungono – di un segnale di miopia rispetto al lavoro che c’e’ da fare per utilizzare al meglio questa grande opportunita’ che mettera’ la citta’ dei templi in una straordinaria vetrina internazionale. Auspichiamo pertanto un pronto ravvedimento da parte della Regione perche’ Agrigento possa godere di un cospicuo finanziamento che le consenta di programmare eventi capaci di lasciare il segno e rilanciare l’immagine di un territorio ricco di potenzialita’