Leggi:

Cronaca

Il giallo di Scicli: Giuseppe Ottaviano è stato ucciso

di Redazione -





Peppe Ottaviano, il quarantenne trovato morto domenica 12 maggio nella sua abitazione a Scicli, nel Ragusano, è stato brutalmente aggredito.
Lo confermano i risultati dell’autopsia, che hanno rivelato la presenza di ulteriori traumi rispetto a quelli già identificati durante la prima ispezione cadaverica.
Inizialmente infatti erano state notate due ferite alla testa e una frattura del setto nasale ma l’autopsia ha messo in luce altre lesioni gravi – tra cui la rottura di quattro costole e una frattura del cranio – che hanno portato a escludere categoricamente la versione dell’incidente o di lesioni auto-inflitte.
Le indagini dei Carabinieri del Nucleo Investigativo di Ragusa, in collaborazione con i colleghi del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Modica e della Tenenza di Scicli, coordinate dal sostituto procuratore Silvia Giarrizzo, stanno dunque seguendo la pista dell’omicidio.
I Carabinieri, attenti nel ricostruire gli ultimi momenti di vita della vittima, hanno analizzato dettagliatamente il contenuto del suo telefonino e ascoltato varie testimonianze di amici e parenti.
Secondo quanto emerso, il sabato sera Ottaviano aveva invitato alcuni amici a casa sua per una serata di birra e sigarette. Tuttavia, quello che sembrava un tranquillo incontro tra amici potrebbe essersi trasformato in una lite violenta.
Secondo alcuni vicini il quarantenne aveva parcheggiato la sua Audi Q3 sabato notte e non era più uscito di casa.
Domenica sera, preoccupati per la sua assenza, alcuni parenti hanno contattato i Carabinieri, che hanno poi scoperto il corpo senza vita.
Un altro dettaglio significativo è stato il ritrovamento, all’interno dell’appartamento, di un portafoglio contenente cinquemila euro.
L’ingente somma di denaro, che inspiegabilmente non è stata rubata, aggiunge un ulteriore elemento di mistero alla vicenda.
Gli investigatori, analizzando gli ultimi contatti di Ottaviano, avrebbero ricostruito la presenza di una donna alla serata. A questo punto circolano voci secondo cui le autorità starebbero per emettere un mandato di arresto, suggerendo che il caso potrebbe presto essere risolto ma nulla è ancora stato confermato.