Leggi:

Politica

Crisi Governo Schifani, calma apparente; Abbate, “Pensiamo alle ex Province”

l Ddl province, precedentemente rimandato per una revisione dettagliata, è stato posticipato per dare priorità al voto sull'argomento "salva ineleggibili" all'ARS

di Redazione -




Da Roma, arriva un chiaro segnale di moderazione, con l’ordine ai deputati regionali di Fratelli d’Italia di abbassare i toni. La frangia più accesa del partito sta ora frenando sulla dichiarazione di guerra pronunciata mercoledì sera, dopo la notevole bocciatura della norma “salva-ineleggibili”. Nonostante ciò, le tensioni persistono tra le varie fazioni e si guarda ora con forte attesa al prossimo confronto, che si terrà nuovamente a Sala d’Ercole il martedì 6 febbraio.

In quella data, è stato messo all’ordine del giorno il disegno di legge sulle province. Il Ddl province, precedentemente rimandato per una revisione dettagliata, è stato posticipato per dare priorità al voto sull’argomento “salva ineleggibili” all’ARS. Questo argomento, oltre a essere cruciale, metterà alla prova anche la coesione della maggioranza a Sala d’Ercole. La situazione resta quindi tesa, con l’attenzione rivolta al prossimo capitolo di questa vicenda politica.