Leggi:

Attualità

Conosciamo gli allestimenti “Agata e la Santità della donna”

"L'iconografia di Sant'Agata - spiega l'artista - è dipinta a mano su abiti e borse realizzati con tessuti pregiati"

di Redazione -




La devozione a Catania si trasforma in arte con l’esposizione “Agata e la Santità della donna”, curata dalla stilista e docente Valentina Santagati. La rassegna presenta due installazioni artistiche in due diverse località della provincia di Catania, con opere a tema dedicate alla vergine e martire catanese, sviluppate negli ultimi anni durante le restrizioni legate alla pandemia. Un allestimento è stato realizzato nella vetrina della libreria “San Paolo” di via Vittorio Emanuele a Catania, mentre l’altro si trova presso la sede dell’Associazione culturale “Cesare Masi” in via Etnea a Gravina. Entrambi potranno essere visitati fino al prossimo 5 febbraio.

“L’iconografia di Sant’Agata – spiega l’artista – è dipinta a mano su abiti e borse realizzati con tessuti pregiati. Tra le opere esposte è inclusa “L’estasi di Sant’Agata”, un’opera creata con una tecnica digitale particolare che riproduce l’iconografia dorata di Sant’Agata su uno sfondo nero. La collezione comprende anche altre opere pittoriche come “Sant’Agata gioiello”, un quadro realizzato con la tecnica della pittura acrilica in cui il volto della Santa appare felice e trionfante”.

Entrambi gli allestimenti includono uno spazio dedicato al libro “Sant’Agata…in remoto”, creato come risposta all’emergenza pandemica. Il libro è frutto del lavoro dei docenti e giornalisti Sonia Distefano e Carmelo Aurite ed è dedicato al culto e alla festa della patrona di Catania. Si tratta di una raccolta di testimonianze di coloro che, negli ultimi trent’anni, hanno dedicato il loro impegno umano e professionale con immensa devozione a Sant’Agata.