Leggi:

Primo Piano

Brucia la macchia mediterranea a ridosso del mare nel Salernitano

di Redazione -





La Campania è flagellata dagli incendi. Da ore un rogo di grandi proporzioni minaccia un’area del Salernitano e importanti presenze arboree a ridosso del mare. Un elicottero della Protezione Civile della Regione Campania, un canadair e un elicottero della flotta nazionale sono in azione a San Giovanni a Piro, in provincia di Salerno dove un incendio sta interessando 4 ettari di vegetazione, prevalentemente di macchia mediterranea a 150 metri dal livello del mare.

La sala operativa della Protezione Civile  sta coordinando le attività, anche in raccordo con il sindaco. Sul posto squadre di volontari regionali e della locale Comunità montana nonché il Direttore operazioni spegnimento dei Vigili del Fuoco. Al momento non risultano abitazioni minacciate dalle fiamme.
Un altro incendio è in atto, sempre in Cilento, a Montecorice, dove sta operando un altro elicottero regionale con il coordinamento della Protezione civile della Campania e il Direttore operazioni spegnimento della locale Comunità montana.
Complessivamente, dal 15 giugno (data in cui è iniziato il periodo di massima suscettività incendi) ad oggi sono 399 gli incendi boschivi che hanno riguardato il territorio regionale che sono stati tenuti sotto controllo e spenti con il coordinamento della Protezione Civile della Campania. Di questi, 125 quelli per i quali si è agito con i sette elicotteri del servizio regionale oltre che con le squadre dell’Antincendio boschivo e i volontari da terra; 45 quelli per cui è stato necessario anche l’intervento di mezzi aerei dello Stato.
Complessivamente 184 le missioni degli elicotteri regionali che hanno effettuato quasi 6mila lanci.

Molti di più, esattamente 575, gli interventi che hanno riguardato principi di incendio e incendi di vegetazione non boschiva. Circa 2mila gli uomini impegnati complessivamente per lo spegnimento.